Cosa merita la tua attenzione oggi?

Cosa, invece, stai trascurando?

DAI ENERGIA A CIO’ CHE MERITI!

Cosa conta davvero per te?

Dobbiamo imparare a mettere ordine tra le priorità perché, dove mettiamo la nostra energia, realizziamo dei risultati e produciamo delle conseguenze. Forse avrai sentito questa massima:

“L’energia va dove poni l’attenzione” – cit. Dr. Joe Dispenza.

Si tratta di scegliere tra “essere causa” oppure “subire effetti“.

Chi scegliere di essere causa, agisce con intenzione per causare un esito, mosso da uno scopo preciso e… un obiettivo SCELTO (con intenzionalità)! Subire effetti è più semplice, infatti non richiede sforzi. Gli effetti sono conseguenze di reazioni automatiche, ovvero di comportamenti spontanei che mettiamo in atto in modo naturale. La differenza sta nell’intenzione: agisco per una mia scelta oppure reagisco in base a come sono abituato a fare, da sempre?

Le azioni che causano risultati richiedono un sacrificio.

In pratica, dobbiamo fare lo sforzo di non essere “burattini” mossi dal bagaglio di esperienze e convinzioni che ci portiamo dentro e diventare attori protagonisti della scena. Il sacrificio sicuramente è più impegnativo, ma produce valore come frutto di una scelta. Del resto non è certo casuale la radice “sacro” nella parola sacrificio: parliamo di uno sforzo sacro…

Dovremmo agire un po’ di più in favore di noi stessi e di ciò che vale per noi. Dovremmo pensare a ciò che meritiamo e portare il nostro amore (energia) lì dove c’è valore (e valori).

Se ci fai caso, spesso tendiamo a fare meglio le cose per gli altri, dando meno energia a quelle per noi stessi. Quando facciamo qualcosa per qualcuno, siamo spinti dal giudizio che verrà dato e allora ci impegniamo –  oltremodo – per soddisfare in nostro interlocutore. Ma in quel modo stiamo trascurando quello che vogliamo noi e, soprattutto, stiamo trascurando un “dettaglio” fondamentale: gli altri di frequente si lamentano e non sono mai contenti di quello che offriamo con tanto amore e dedizione. E questo succede perché noi tendiamo a dare ciò che speriamo di ricevere, senza contare che l’altra persona potrebbe avere desideri differenti dai nostri. Così finiamo per fare sforzi vani.

E’ impossibile accontentare sempre tutti.

Parti allora da ciò che rende felice te, facendo attenzione che sia in linea con i tuoi valori reali… e non determinato da credenze e condizioni acquisite. Il disaccordo tra azioni e valori porta al fallimento, alla mancata realizzazione dell’obiettivo e alla frustrazione. Il disequilibrio crea una crisi interiore che si riflette nella vita esteriore, ovvero nel piano della realtà materiale.

Per dare energia a ciò che vale (valori), occorre guardarsi dentro, scegliere quello che vogliamo per davvero e liberarci di quello che non vogliamo. Dopo una bella pulizia, con la cernita precisa tra veri valori e credenze inutili, possiamo guardare quel che resta e che abbiamo deciso di tenere.

A quel punto serve ordine!

Di questo ne parliamo un altro giorno… Che ne dici?

Per oggi abbiamo già un po’ di riflessioni, che possiamo sfruttare per meditarci su. In questo giovedì 1 aprile 2021 ho condiviso con te i miei pensieri del risveglio, che di solito mi arrivano subito, appena apro gli occhi o immediatamente dopo, nella mia morning routine.

Sarei felice di sapere che le mie meditazioni del mattino possano darti qualche pensiero da portare con te durante la giornata. So che tante persone si svegliano presto per godersi l’alba e le sue meraviglie, non solo quelle del cielo, ma anche il silenzio e la pace in cui possiamo scrutare la nostra anima.

Se ti va, puoi commentare qui sotto, sui social oppure mandarmi una email. Amo la condivisione e credo che dallo scambio nascano sempre nuove opportunità per tutti. Ti aspetto: SCRIVIMI!!!